Mi chiesero se ero raccomandato

Screenshot 2018-06-25 10.04.57

Paolo Maldini rientra tra i pochissimi calciatori in grado di emozionarmi, anche perchè la sua carriera ha percorso tutta la mia vita, dall’esordio nel 1985, quando non avevo ancora 10 anni, al ritiro nel 2009, quando avevo già due figlie. Non amo essere ovvio, ma è stato uno dei giocatori più talentuosi che abbiano mai indossato la maglia azzurra. Un giocatore che, come scriveva L’Équipe nel 2007, “non si è mai allontanato da un senso della morale, del dovere, della fedeltà e dell’etica che ne fanno una delle icone del calcio“. Se questo fosse un mondo giusto, il terzino (poi centrale) del Milan avrebbe vinto due Mondiali e almeno un Pallone d’Oro, insieme al compagno di club e di azzurro Franco Baresi. Domani, Paolo compirà 50 anni e Troppo Azzurro si unisce ai festeggiamenti con alcuni brani di un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport.
A 50 anni suo padre vinceva il Mondiale da vice di Bearzot e nel frattempo lei era nelle giovanili del Milan. Si è mai chiesto, allora o dopo, come sarebbe stata la sua vita a 50 anni?
No, non mi sono mai immaginato in un’età diversa. E nemmeno mi rendevo conto di cosa significasse per mio padre avere 50 anni. Seguivo il suo lavoro, ma solo da adulto ho apprezzato davvero quanto avesse fatto nel calcio”.
Italia-Argentina ‘90, Italia-Brasile ‘94, Milan-Liverpool ‘05: quale rigiocherebbe?
Italia-Argentina: la finale più giusta sarebbe stata tra noi e la Germania e poi… a Roma avremmo vinto. Nel ‘94 il Brasile giocò meglio. Per quanto riguarda il Liverpool, quella finale l’ho rigiocata due anni dopo…“.
L’hanno ferita di più le critiche dopo il Mondiale 2002 o il trattamento dei tifosi l’ultimo giorno a San Siro?
Le critiche dopo il Mondiale. Lì siamo andati oltre il campo, c’era molta ignoranza. Mi chiesero addirittura se giocavo perché ero raccomandato: io? Nel 2002?“.
Le farebbe più piacere avere in casa la riproduzione della Coppa del Mondo o il Pallone d’oro?
La Coppa del Mondo, che dipende da quello che fai in campo. Il Pallone d’oro dipende da giudizi personali“.
Il record di presenze in A è ancora suo. Tiene ai record?
Fanno piacere. Ho ancora il primato di minuti giocati al Mondiale. Un mio amico americano che non sa molto di calcio ha comprato il libro del Guinness e suo figlio mi ha trovato lì dentro. Bello… Ho segnato anche il gol più veloce della finale di Champions“.
Vedendo in questi giorni il Mondiale, potevamo starci. Abbiamo pagato il conto tutto insieme?
Esatto: il Dio pallone ha presentato il conto di quattro anni di errori e ci ha fatto saltare un giro. La Federazione non aveva messo il calcio al centro del progetto“.
Qual è il più grande problema del calcio italiano?
La gestione, non abbiamo ancora un presidente. Abete lo stimo, è una bravissima persona, ma siamo sempre lì. La gestione dell’eliminazione con la Svezia è stata ridicola“.
(Dopo il ritiro) ha detto di no a tante proposte.
Ma non è proprio così. Ho la fortuna di non aver bisogno di lavorare e quindi di poter selezionare. A Barbara Berlusconi, però, avevo detto sì: non è saltata per mia volontà. Ho detto di no alla proprietà attuale. Con la Nazionale avrei fatto il team manager al Mondiale 2014, ma poi non mi chiamarono più. Dissi no al Chelsea perché avevo appena smesso e non era chiaro il mio ruolo“.
Adesso c’è l’ipotesi-Figc?
È tutto un grande punto interrogativo“.
Un aggettivo per dieci persone che hanno accompagnato la sua carriera: Liedholm, Berlusconi, Galliani, Sacchi, Capello, Ancelotti, Vicini, Baresi, Costacurta. Scelga lei la decima.
Liedholm rassicurante. Berlusconi visionario. Galliani milanista. Sacchi ossessivo e visionario anche lui. Capello pratico. Ancelotti sereno. Vicini gentiluomo. Baresi coraggioso. Costacurta sottovalutato. Il decimo è mio padre: onesto“.

Un pensiero riguardo “Mi chiesero se ero raccomandato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...