I Mondiali dello Zio

Screenshot 2018-07-05 14.29.16


In un’intervista rilasciata Chiara Pizzimenti di Vanity Fair, lo Zio Bergomi parla soprattutto della sua Inter, ma tocca -è ovvio- anche l’argomento Azzurro:

 
Miglior compagno di squadra?
Riccardo Ferri perché ci siamo trovati il primo settembre 1977 sul pullman insieme ad andare a fare il primo allenamento“.
È diverso giocare un mondiale da giovane e da meno giovane come è successo a te?
Da giovane c’è tanta incoscienza e tutti ti aiutano. Dopo ci sono più responsabilità. Io ha nel cuore il mio primo e l’ultimo, quello del 1982 e quello del 1998, quando ormai ero fuori dalla nazionale da alcuni anni. Io auguro a tutti i calciatori di indossare almeno una volta la maglia della nazionale al mondiale. È una sensazione unica“.
 

Io l’ho visto giocare praticamente sempre con la faccia sgombra, ma i baffi dello Zio restano un brand così emozionante da suscitare invidia anche in Cristiano Ronaldo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...