Ottavio Bianchi che pedalava in salita e rinunciò alla Nazionale

(Nel video, raccolto da Lucio Celletti per il preziosissimo Archeosport, Italia-URSS del 1 novembre ’66, esordio di Ottavio Bianchi in Nazionale)


Nell’ottobre 2013, l’ex tecnico del Napoli di Maradona Ottavio Bianchi compì 70 anni e Cesare Zapperi lo celebrò con una bella intervista per il Corriere Bergamo. Un articolo che, tra le altre cose, ci ha permesso di scoprire le due presenze in Azzurro (più una in Nazionale B) del burbero Ottavio da Brescia.


Viene chiamato in Nazionale. Ma fa solo due presenze, giusto quell’anno.
«L’ambiente azzurro non mi piaceva. Lo dissi subito. Io pensavo che in Nazionale avrebbero dovuto andare i migliori e invece mi resi conto che spesso le scelte erano geo-politiche».
Un delitto rinunciare alla Nazionale.
«Non per me. Il mio desiderio è sempre stato andare dove sei apprezzato per le tue qualità, non per ragioni extracalcistiche. Non me n’è mai importato nulla del blasone».


Un po’ di amarezza, però, deve essere rimasta se, nella stessa intervista, Bianchi ammette che avrebbe voluto “pedalare meno in salita come ho fatto incontrando difficoltà che potevano essere aggirate se avessi fatto ricorso alla diplomazia“. Che peccato, mister.


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...