Perchè Beppe Viola ci manca così tanto

Beppe Viola mi manca, eravamo diventati amici, con lui era facile esserlo. Abbiamo condiviso parecchio di ciò che voleva dire il calcio in quel periodo. (…) Uno che era un poeta del nostro sport, un innovativo, dal quale accettavo ogni critica, perché sapevo che lui era sempre in buona fede“.

(Gianni Rivera)


Schermata 2018-10-17 alle 14.32.33.png


Il 17 ottobre del 1982, all’improvviso, se ne andò Beppe Viola, anni 43 (quasi), la mia età, e già questo mi farebbe impressione, ma le parole di Gianni Brera me ne fanno di più: “era nato per sentire gli angeli e invece doveva, oh porca vita, frequentare i bordelli“. Beppe Viola, anzi Beppeviola, tutto attaccato, era un giornalista, uno scrittore, un poeta, un giocatore, un uomo intelligente, ironico, originale, affamato di vita. Era uno che la Rai mal sopportava perchè incapace di omologazione. Potrei e vorrei scrivere moltissimo, ma ce ne sarà tempo, più avanti. Per ora, mi limito a ricordarlo, soprattutto a chi prova a fare il suo stesso mestiere (alcuni malissimo, come il sottoscritto, ma lui era davvero fuori categoria), con altre parola del suo amico Brera: “Lavorò duro, forsennatamente, per aver chiesto alla vita quello che ad altri sarebbe bastato per venirne schiantato in poco tempo. Lui le ha rubato quanti giorni ha potuto senza mai cedere al presago timore di perderla troppo presto. La sua romantica incontinenza era di una patetica follia. Ed io, che soprattutto per questo lo amavo, ora ne provo un rimorso che rende persino goffo il mio dolore…“.



Le telecronache si fanno per mangiare, le altre cose per vivere“.

(Beppe Viola)


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...