Massimo Oddo, il barbiere di Berlino

Schermata 2018-10-17 alle 15.44.56.png


C’è un pezzo molto divertente di Alfredo Corallo su Sport.sky.it, che racconta alcuni retroscena della vittoria iridata del 2006. In particolar modo, si concentra sull’inclinazione tricologica di Massimo Oddo, terzino allora in forza alla Lazio.


La moquette di Ringhio –Va bene Rino, ti aiuto, ma non chiedermi di farti bello, sono un difensore che sa usare le forbici, non la Madonna di Lourdes…“. Ma Gattuso non cercava di certo un miracolo, anzi: aveva sempre rivendicato con un certo orgoglio la sua “bruttezza” e, ai tempi di Berlino, sosteneva di avere una “moquette” in faccia (a quella, però, avrebbe provveduto da solo); Quello che cercava, in un momento di vanità piuttosto insolito per uno come lui, era l’aiuto del compagno Oddo, che stava sempre lì a pettinarsi: “Massimo -“implorò” Ringhio- , ho i ciuffetti fuori posto…“.


“Massimo, sei pronto?” – Marcello Lippi, prima di Italia-Ucraina, sembrava pronto a fargli un enorme regalo: “Allora, Massimo, te la senti? Ti senti pronto?“. L’Italia era già ai quarti di finale e Oddo scalpitava per esordire nel Mondiale. “Certamente mister, sono prontissimo“. “Bene, allora ti aspetto nello stanzino del barbiere, così mi puoi dare una sistemata ai capelli“. Avrebbe voluto strozzarlo (“Il vaffa non gliel’ho detto. Ma sì, l’ho pensato“), ma quella sera Oddo fece comunque il suo debutto, una mezz’ora che gli permise di sentirsi campione del mondo, perchè non era andato in Germania soltanto a fare il coiffeur e a stappare birre… (“Ma quante ne stappò! Per fortuna -commenta Corallo- all’antidoping ci andava Gattuso…“).


Schermata 2018-10-17 alle 15.48.16.png


Schermata 2018-10-17 alle 15.46.47.png


Certo, l’immagine che ci rimane di Oddo a Berlino è quella del taglio a Camoranesi, dopo il trionfo, ma sono dettagli. E, in ogni caso, anche quella seduta dal barbiere, ormai, è entrata nella storia Azzurra.


 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...