Se n’è andato Felice Pulici, il portiere che “parava anche l’aria”

Schermata 2018-12-17 alle 12.16.41.png(Immagine LazioWiki)


Ci sono calciatori e squadre che travalicano il confine della storia per entrare nelle praterie della leggenda: per me appassionato del ruolo –scrive Lelio Paranza-, Felice Pulici è stato uno dei più grandi portieri di una scuola unica al mondo, e in un “mondo terribile” abitato da mostri come Zoff, Castellini e Albertosi. La Lazio ’74, come il Cagliari ’70, rimarrà per sempre un unicum nella storia del calcio italiano. Mi ricordo come fosse ieri come a scuola sfottessimo i (rari) compagni laziali dopo che la Lazio aveva venduto Pulici per prendere Garella (ribattezzato Garellik): era per noi romanisti la fine di un incubo dopo un derby perso grazie ai prodigi di questo fenomeno“.


Schermata 2018-12-17 alle 12.18.37.png(Con la maglia dell’Under 23)


Il brianzolo Pulici conquistò Roma e l’Olimpico, portando in biancoceleste il primo scudetto della sua Lazio, ma -come scritto qui sopra- si trovò a competere con dei mostri sacri per una maglia Azzurra che non conquistò mai.


 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...