Angelo Peruzzi: né terzo, né primo

Chiamatela tradizione, chiamatela coincidenza, chiamatela come vi pare, fatto sta che, dal Mundial di Spagna a quello a stelle e strisce del 1994, il terzo portiere della Nazionale Azzurra di ciascun Mondiale di calcio si ritrovò a indossare la maglia da titolare in quello successivo.


Giovanni Galli, dietro Zoff e Bordon nel 1982, finì in porta nella sfortunata spedizione messicana del 1986.Schermata 2019-03-06 alle 12.03.54(Giovanni Galli nel 1982)


Schermata 2019-03-06 alle 15.09.16(Giovanni Galli nel 1986)


Walter Zenga, in tribuna per l’ultimo torneo iridato del Vecio, diventò il titolarissimo di Azeglio Vicini, caduta con l’Argentina a Napoli compresa.


Schermata 2019-03-06 alle 17.18.34(Walter Zenga nel 1986)


Schermata 2019-03-06 alle 17.44.53(Walter Zenga nel 1990)


Gianluca Pagliuca, riserva ddello stesso Zenga e di Stefano Tacconi durante le Notti Magiche di Italia ’90, finì a baciare quel palo fortunato (solo quello, purtroppo)  a Pasadena.Schermata 2019-03-06 alle 17.43.55(Gianluca Pagliuca nel 1990)


Schermata 2019-03-06 alle 17.45.44.png(Gianluca Pagliuca nel 1994)


A spezzare questa sequenza apparentemente perfetta ci pensarono Arrigo Sacchi (o, meglio, Carmignani) e Angelo Peruzzi. Al momento delle convocazioni per USA ’94, quando la maglia numero 22 sembrava di diritto del fortissimo estremo difensore juventino Angelo Peruzzi, Gedeone Carmignani, il vice del commissario tecnico Azzurro, convinse l’Arrigo della maggiore affidabilità di Luca Bucci, portiere di buon livello, di sicuro non un fuoriclasse. Peruzzi si riprese la Nazionale per gli sfortunati Europei inglesi di due anni dopo ma fu fatto fuori dal suo unico Mondiale da titolare da uno stiramento al gemello interno della gamba sinistra a pochi giorni dall’esordio di Bordeaux. Un delitto, per un campione come lui, incapace di trattenere la delusione: “Sacchi, come chiunque, ha le sue simpatie. Non dico amicizie, ma simpatie. Né terzo, né primo. Almeno fino al trionfo tedesco, questa volta da secondo di Buffon, che disse: “È un peccato che non abbia potuto giocare un Mondiale da titolare e credo lo meritasse. Ogni tanto pensavo che avere in panchina un portiere con le qualità, umane e tecniche, di Peruzzi fosse uno spreco“. Uno spreco davvero enorme.


Schermata 2019-03-19 alle 16.15.53(Angelo Peruzzi nel 2006)


 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...