Cristian Zaccardo: “Baggio e Totti i più forti. Io campione del Mondo, Messi e Ronaldo no”

L’ex calciatore Cristian Zaccardo, campione del mondo 2006 con la Nazionale di Marcello Lippi, si è raccontato nel corso di una diretta Instagram con il giornalista Nicolò Schira. Non riporto tutte le sue dichiarazioni (doveva avere davvero tanta voglia di chiacchierare), ma credo di averne scelte alcune niente male.


Schermata 2020-05-26 alle 15.03.55


Il futuro – “Ho smesso da un annetto e aspetto la chiamata giusta per rientrare in un nuovo ruolo. Mi piacerebbe fare il direttore sportivo, ho preso il patentino e amo il calciomercato: fare trattative e scoprire nuovi talenti. Non ho preferenze: partirei volentieri da una Lega Pro o lavorare in punta di piedi al fianco di un direttore importante“.


Baggio – “Con tutto il rispetto per tutti e per i fenomeni del 2006 il più grande calciatore italiano è stato Roberto Baggio. Avevo 16 anni e mi allenavo con la Prima squadra del Bologna, dove c’era lui. Era impressionante: scartava tutti con una facilità incedibile. Umanamente è pazzesco: era più umile lui di me. Io gli avrò detto a fatica buongiorno e buonasera dall’emozione, mentre lui era disponibilissimo con tutti. Un esempio a tutto tondo. Fa strano vedere un campione come lui fuori dal mondo del calcio…“.


Il primo gol in Serie A – “Il 22 dicembre 2001: partita super all’Olimpico contro la Lazio campione d’Italia in carica. Erano uno squadrone con Nesta, Mihajlovic, Marchegiani, Veron e Crespo. Ho fatto l’assist e il gol del 2-2 una giornata indimenticabile. Mi sentivo un predestinato“.


Schermata 2020-05-26 alle 15.23.11


Euro Under 21 – “Eravamo una Nazionale fortissima. C’erano Gilardino, De Rossi, io, Barzagli e Amelia che due anni dopo ci siamo ritrovati al Mondiale in Germania. C’erano poi anche altri giocatori importanti come Caracciolo, Bonera, Pinzi, Brighi e Moretti”.


La prima in Azzurro “Si giocava il 17 novembre 2005 a Messina. Ero mezzo infortunato e non so neppure io come feci a stringere i denti e a giocare contro la Finlandia. Ero su una gamba sola, ma per la maglia azzurra questo e altro. Non potevo sprecare la chance di esordire in Nazionale, perciò non dissi nulla e strinsi i denti“.


Schermata 2020-05-26 alle 14.56.16


Italia-Slovenia – “Il mio primo gol in Nazionale. Si giocava a Palermo: cross dalla sinistra di Grosso e colpo di testa del sottoscritto che finisce in rete. Quel gol ci diede la qualificazione matematica al Mondiale 2006. Ricordo ancora i titoli dei giornali: Zaccardo porta l’Italia al Mondiale“.


Schermata 2020-05-26 alle 14.54.26


Mondiali 2006 – “Un’impresa fantastica e straordinario, ancora adesso è emozionante pensarci e riparlarne. Lippi aveva plasmato un gruppo unito e coeso: eravamo legatissimi tra noi, anche chi giocava meno era il primo tifoso degli altri compagni. Vivemmo una estate difficile con Calciopoli, ma quelle polemiche ci resero un blocco unico ancora più forte. In campo poi ci sentivamo invincibili. Dopo l’impresa di Dortmund contro la Germania ho capito che avremmo alzato noi la Coppa, mentre contro l’Australia ho avuto davvero paura di andare a casa prima del rigore di Francesco Totti. Vincerlo giocando due gare è stata una emozione bellissima. Siamo entrati nella storia: come scrivono sui social, Zaccardo ha vinto il Mondiale e Messi e Ronaldo no…“.


Schermata 2020-05-26 alle 14.57.06


Il gruppo – “Ci teniamo sempre in contatto su Whatsapp per farci gli auguri e iniziative benefiche. Ci prendiamo in giro: i più scatenati? Totti e Gattuso. Il gruppo? Nesta, Pirlo, Materazzi e Gilardino erano i più forti alla Play. Io giocavo a Ping Pong: che sfide con Buffon e Barone. Adesso i ragazzi si chiudono in camera e vanno su internet, mentre prima nei ritiri si fraternizzava e si passavano le giornate insieme“.


Bundesliga – “Nel 2008 io e Barzagli andiamo insieme in Bundesliga e vinciamo il campionato al primo colpo, interrompendo il dominio del Bayern. È stata una bella esperienza di vita: poi vincere la Bundes con loro è come vincere lo scudetto in Italia col Sassuolo. Un’annata bellissima, col senno del poi avrei dovuto restare qualche anno in più in Germania ma avevo paura di perdere la Nazionale. Guadagnavo un sacco di soldi in più rispetto all’Italia, ma volevo provare a essere convocato per il Mondiale 2010. Feci 5 gol e 2 assist il primo anno a Parma, ma Lippi non mi portò in Sudafrica…“.


Balotelli – “Dispiace vedere la sua carriera. Avrebbe potuto fare molto di più sia a livello di club che in Nazionale. Il Mario del Milan era devastante: mostruoso fisicamente, era dominante e con un tiro straordinario. Non ha la fame di essere il più forte come Cristiano Ronaldo e tende a risparmiarsi. Avrebbe potuto diventare un top e invece con tutto il rispetto adesso gioca al Brescia…“.


Schermata 2020-05-26 alle 15.02.59


Superpippo – “Mi ha fatto strano ritrovarmelo allenatore al Milan. Nello spogliatoio davanti a tutti ci si dava del lei, ho fatto solo 3 partite con lui. Era alla prima esperienza e c’erano tanti problemi in quel Milan ed è andato in difficoltà anche lui“.


Antonio Conte – “È uno dei migliori al mondo. Mi sarebbe piaciuto essere allenato da lui. Ho avuto Lippi e Allegri e Antonio fa parte dei fuoriclasse della panchina, un vincente nato. Poi i miei ex compagni di Nazionale che l’hanno avuto me ne hanno parlato tutti benissimo. Ammiro di Conte la bravura nel tirare fuori cose straordinarie da ogni suo giocatore“.


Attaccanti difficili da marcare – “Ibra fisicamente. Mutu per il dribbling e Di Natale per l’imprevedibilità“.


Schermata 2020-05-26 alle 15.05.47


Il compagno più forte – “Totti quando faceva certi assist no look era qualcosa di straordinario“.


La “Top 11” della carriera – “Buffon in porta. Zaccardo terzino destro. Barzagli-Cannavaro centrali e Grosso a sinistra. A centrocampo Gattuso, Pirlo e De Rossi. Totti trequartista: davanti Cavani e Baggio“.


Schermata 2020-05-26 alle 15.01.36


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...