Quando l’Italia diede a Vicini un Everest da scalare

“Nel 1986 l’Italia – campione in carica – venne eliminata dalla Francia negli ottavi del Mondiale messicano. Erano tempi in cui un risultato del genere veniva vissuto con vergogna: il presidente federale Sordillo si dimise immediatamente e il presidente del Coni Carraro venne nominato commissario (se la situazione vi ricorda qualcosa di recente…). La scelta… Continua a leggere Quando l’Italia diede a Vicini un Everest da scalare

Claudio Gentile, così il Feroce Saladino fece impazzire il divino Maradona

Fabrizio Bocca traccia un meraviglioso ritratto di Claudio Gentile, uno dei nostri eroi del Mundial ’82, per Bloooog! (“il Bar Sport di Repubblica.it”). Raccontava Gianni Brera –lo scrisse anche certo, ma il culmine lo raggiungeva la notte nella nuvola di fumo che avvolgeva ormai la tavola, quando le bottiglie di whisky avevano scalzato quelle di Barolo… Continua a leggere Claudio Gentile, così il Feroce Saladino fece impazzire il divino Maradona

1988, l’Italia ridicola

“KWANGJU  – Ci mancava giusto Kalusha Bwalya (che fa rima con Italia) alla galleria dei Giustizieri Sconosciuti. Kwangju come Middlesbrough, anzi peggio. Bwalya come Pak Doo Ik, anzi meglio. La Corea, nord e sud, è il filo che unisce le pagine del libro nero, l’odontotecnico e l’ex minatore, le terrificanti magre dell’Italia di Fabbri e… Continua a leggere 1988, l’Italia ridicola

“A me pare che Bearzot sia un po’ matto”: Gianni Brera, felice di sbagliare pronostici

Il 9 luglio del 1992, la Repubblica pubblicò questa articolo curioso e divertente: è la rievocazione che Gianni Brera fece della vittoria Mundial e delle scelte di Bearzot di un decennio prima. “ANDIAMO a Barcellona, allora. In Messico, nel ’70, siamo arrivati al secondo turno segnando la miseria d’ un gol (ciabattata casuale di Domenghini… Continua a leggere “A me pare che Bearzot sia un po’ matto”: Gianni Brera, felice di sbagliare pronostici

Nicolato, Evani, Gregucci, De Rossi: chi prenderà il posto di Di Biagio?

“C’è amarezza per la mancata qualificazione alle Olimpiadi e per non aver centrato quell’importante obiettivo -dice il presidente federale Gravina-, ma ha ragione Di Biagio: non è stato un fallimento sotto il profilo dell’attività e delle sezioni giovanili del calcio Azzurro. Certo, (l’eliminazione dall’Europeo) è una brutta macchia dei nostri colori in questo momento“. Sia… Continua a leggere Nicolato, Evani, Gregucci, De Rossi: chi prenderà il posto di Di Biagio?

Quando Bearzot volò in Libia per Roger Milla

Luigi Guelpa racconta su QuattroTreTre la storia di un bravissimo allenatore romeno, Ted Dumitru, deceduto nel 2016 a 79 anni, un tecnico giramondo che, nel 1982, aveva condotto lo Zambia alla fase finale della Coppa d’Africa in Libia. Luigi, “cacciatore di storie” innamorato dell’Africa, in questo articolo ci presenta anche un poco conosciuto risvolto “Azzurro”… Continua a leggere Quando Bearzot volò in Libia per Roger Milla

Bocca: “Quagliarella e De Rossi top, Insigne flop”

La Repubblica stila la classifica dei 5 “promossi” e dei 5 “bocciati” della stagione appena conclusa. Ecco i nomi degli Azzurri (presenti e passati) nell’elenco di Fabrizio Bocca. TOP 5 1 – Quagliarella È stato giusto che la classifica marcatori l’abbia vinta lui: 26 gol, 5 più di Ronaldo. Indelicato farlo notare, ma è così.… Continua a leggere Bocca: “Quagliarella e De Rossi top, Insigne flop”