Dario Hubner, dai rimpianti Azzurri alla musica di Calcutta

Venezia è bella ma non è il mio mare Il treno è fermo Io sono stufo di aspettare In questo mondo ch’è Pieno di lacrime Io certe volte dovrei fare Come Dario Hübner E non lasciarti a casa mai A consumare le unghie (Calcutta, “Hubner“)   (Dal minuto 4.33) “Il rimpianto della mia carriera? Non… Continua a leggere Dario Hubner, dai rimpianti Azzurri alla musica di Calcutta

I Non-Azzurri: Mario Frustalupi, l’uomo di un altro calcio

“Quando Frustalupi venne ingaggiato dalla Lazio, io ho sostenuto che quello sarebbe stato, a lungo andare, il più importante colpo del mercato. Adesso credo che siano tutti a darmi ragione. Ma io non sono un indovino, sono uno che il calcio lo conosce abbastanza per poter definire Frustalupi un campione“. (Mario Corso) (Mario Frustalupi) “Uomo… Continua a leggere I Non-Azzurri: Mario Frustalupi, l’uomo di un altro calcio

Quando Scolari sfiorò la panchina Azzurra

Nel novembre 2013, il Corriere della Sera intervistò Felipe Scolari, ct del Brasile campione del mondo in Corea e Giappone ma anche di quello che, l’anno seguente, impresse il proprio nome sul Mineirazo. Nell’intervista, parlò di Pirlo e di Totti (“Hanno una classe unica. Li convocherei nella mia Nazionale“) ma, a sorpresa, raccontò anche un… Continua a leggere Quando Scolari sfiorò la panchina Azzurra

A Dossena la 10, a Giannini la 8

“Gli azzurri sono da ieri sera a Lisbona. Il lavoro della nazionale procede in un clima tranquillo per poi avere leggeri tic di ansia. Vicini ripete di avere fiducia anche se “non siamo in grado di sottovalutare nessuno”. Intorno a questa squadra Vicini stende una rada nebbia che allo stesso tempo esalta i giocatori e… Continua a leggere A Dossena la 10, a Giannini la 8

I Non-Azzurri: se Orlandoni fosse andato a Berlino

Il Posticipo pubblica un pezzo dedicato a quei giocatori che, per giocando pochissimo, sono entrati nella storia della Champions league. Un “capitolo” ci ha colpito: quello sul terzo portiere del Triplete interista, Paolo Orlandoni. “Il terzo portiere più vincente di tutti i tempi, gli manca solo la Coppa del Mondo ma non il tempismo. Da… Continua a leggere I Non-Azzurri: se Orlandoni fosse andato a Berlino

“Serie A – Operazione Nostalgia”, l’omaggio Azzurro a Dario Hubner

“Il rimpianto della mia carriera? Non aver fatto neanche un presenza in Nazionale“. (Dario Hubner) (Serie A – Operazione Nostalgia: la meravigliosa maglietta dedicata a Dario Hubner “Azzurro”) Conoscete di sicuro Serie A – Operazione Nostalgia (se siete troppo giovani per ricordare il vero Ronaldo o se vivete in un bunker privo di connessione, siete ancora… Continua a leggere “Serie A – Operazione Nostalgia”, l’omaggio Azzurro a Dario Hubner

I Non-Azzurri: i rimpianti Mondiali di Daniele Fortunato

Daniele Fortunato fu un ottimo centrocampista e difensore a cavallo tra gli anni ’80 e ’90. Giocò e vinse ad alto livello, mettendo in bacheca anche la doppietta Coppa Italia-Coppa Uefa con la Juventus di Dino Zoff nella stagione 89/90, ma due brutti infortuni gli preclusero la possibilità di realizzare di più, a partire dal… Continua a leggere I Non-Azzurri: i rimpianti Mondiali di Daniele Fortunato

Fenomeni mancati, certezze arrugginite, leggende decadute: gli Azzurri per poco

(Davide Biondini in Azzurro) “Fenomeni mancati, certezze arrugginite, leggende decadute“. Inizia così il pezzo (un po’ malinconico, a dirla tutta) che Calciatori Brutti dedica ad alcuni giocatori con un passato in Serie A e un presente in Serie D: uomini che non hanno più niente da dare nel massimo campionato, ma che possono ancora fare… Continua a leggere Fenomeni mancati, certezze arrugginite, leggende decadute: gli Azzurri per poco

Se n’è andato Felice Pulici, il portiere che “parava anche l’aria”

(Immagine LazioWiki) “Ci sono calciatori e squadre che travalicano il confine della storia per entrare nelle praterie della leggenda: per me appassionato del ruolo –scrive Lelio Paranza-, Felice Pulici è stato uno dei più grandi portieri di una scuola unica al mondo, e in un “mondo terribile” abitato da mostri come Zoff, Castellini e Albertosi.… Continua a leggere Se n’è andato Felice Pulici, il portiere che “parava anche l’aria”

I Non-Azzurri: la bicicletta di Vito Chimenti

“Una volta, in un Palermo-Ascoli, dopo avere fatto quel numero, calciai al volo e feci un gol pazzesco. Per una settimana ne parlarono tutti sui giornali e in televisione. Ma se ci fosse stato Internet, sarai diventato un mito internazionale. Oggi sul web vedo gente esaltarsi per molto meno“. (Vito Chimenti) “C’era una volta un… Continua a leggere I Non-Azzurri: la bicicletta di Vito Chimenti