San Siro non piace più, ma le Olimpiadi sono sue

La vicenda San Siro sembra non avere fine. Anzi, una -tristissima- potrebbe essere quella riportata ieri da Gazzetta.it: “Addio San Siro“. Lo sapevamo, ce lo avevano detto, ma avevamo cercato di non crederci il più a lungo possibile. Invece, il futuro del Meazza sembra nero: Addio a San Siro. Almeno quello che gli italiani sono abituati… Continua a leggere San Siro non piace più, ma le Olimpiadi sono sue

Euro Under 21: lo striscione per Regeni “non sarà mai più esposto”

“Anticipando le polemiche che continueranno a susseguirsi ad ogni batter di ciglio, comunico che lo striscione non verrà più esposto né a Trieste né in altre sedi di Regione“. Lo saprete già tutti: il tradizionale manifesto giallo di Amnesty International con la scritta “Verità per Giulio Regeni“ -il ricercatore friulano torturato e ucciso in Egitto-… Continua a leggere Euro Under 21: lo striscione per Regeni “non sarà mai più esposto”

Balotelli: “Fuori dalla Nazionale non solo per colpa mia”

“Il razzismo? È importante che chi si può far ascoltare come me prenda posizione anche per dar voce a chi subisce discriminazioni nella vita normale. Quel che non capisco è come non ci si rivolti contro ogni discriminazione. Se sono allo stadio, magari con mio figlio e il vicino insulta qualcuno, perché è nero o… Continua a leggere Balotelli: “Fuori dalla Nazionale non solo per colpa mia”

Byron Moreno: “Trapattoni è stato un codardo”

Byron Moreno ce lo ricordiamo tutti: il 18 giugno 2002, tra rigori non concessi, espulsioni e sviste come il fallaccio di Seon-hong Hwang su Zambrotta, lo sciagurato ecuadoriano fu protagonista negativo di una delle pagine più nere della storia azzurra ai Mondiali di calcio. Potete dunque immaginare la nostra sorpresa, qualche giorno fa, leggendo l’ammissione… Continua a leggere Byron Moreno: “Trapattoni è stato un codardo”

Mazzola: “Chinaglia? Dopo il gestaccio a Valcareggi, non lo trovammo più”

In una bella intervista del 2 aprile 2012, Sandro Mazzola raccontò a Guglielmo Buccheri (La Stampa) cosa accadde dopo il vaffa del laziale al ct in Eurovisione. Sandro Mazzola, c’è un’immagine che racchiude l’avventura azzurra di Giorgio Chinaglia e che fece il giro del mondo in un niente. Giugno ‘74, Mondiali in Germania: in campo… Continua a leggere Mazzola: “Chinaglia? Dopo il gestaccio a Valcareggi, non lo trovammo più”

Bearzot, Vicini, Sacchi: i Mondiali stregati di Mancini

New York, 1984. Il diciannovenne Roberto Mancini ha appena concluso una mini tournée Azzurra di due partite, il rientro è previsto per il pomeriggio del giorno dopo. I veterani, i campioni del mondo di due anni prima, gli propongono un giro nella Manhattan “by night”. Certo, per i più giovani ci sarebbe il divieto, ma… Continua a leggere Bearzot, Vicini, Sacchi: i Mondiali stregati di Mancini

Forza, Kean (Mo’ me lo segno)

Quanto accaduto durante e dopo Cagliari-Juventus ha talmente del grottesco da spingere addirittura l’attaccante del City Raheem Sterling a twittare sarcastico: “La colpa è 50-50? Non rimane che ridere“. E Balotelli, su Instagram, è stato molto più duro: “Bravo! E dì a Bonucci che la sua fortuna è che non ero lì. Al posto di difenderti… Continua a leggere Forza, Kean (Mo’ me lo segno)