Walter Zenga, il quasi eroe

“Zenga, dicono che esci poco: quando sei a Milano, la sera stai a casa?” (Jacopo Volpi) Se dessimo retta alla vulgata, il Mondiale delle Notti Magiche, quello del ’90, insomma, ci sfuggì di mano solo per l’uscita a vuoto di Walter Zenga su Caniggia. Per fortuna, avevo già 15 anni e seguii quel torneo (solo… Continua a leggere Walter Zenga, il quasi eroe

I cinque Azzurri che mi fanno battere il cuore

È sempre dura mettere tutti d’accordo, stilare classifiche “condivise”, fare la hit parade dei sentimenti. Nonostante ciò, parlando di Nazionale, è divertente mettere in fila nomi e ricordi, voci e immagini più o meno lontane, per far battere i nostri cuori “fondendo” la passione per gli Azzurri e quella per le liste. Impossibile, quindi, avere… Continua a leggere I cinque Azzurri che mi fanno battere il cuore

I Non-Azzurri: se Orlandoni fosse andato a Berlino

Il Posticipo pubblica un pezzo dedicato a quei giocatori che, per giocando pochissimo, sono entrati nella storia della Champions league. Un “capitolo” ci ha colpito: quello sul terzo portiere del Triplete interista, Paolo Orlandoni. “Il terzo portiere più vincente di tutti i tempi, gli manca solo la Coppa del Mondo ma non il tempismo. Da… Continua a leggere I Non-Azzurri: se Orlandoni fosse andato a Berlino

Grande Torino: 10 granata su 11 per battere l’Ungheria

(Mazzola, Loik e Ballarin) Chiudiamo questo trittico granata con una perla del Grande Torino: quella volta che Pozzo mandò in campo una Nazionale da record. (La tecnologia mi ha abbandonato sull’ultima parola: speriamo -dicevo- che la Nazionale si qualifichi per i Mondiali! – QUI il podcast su Spreaker)

Valerio Bacigalupo, il primo degli “Invincibili”

(16 maggio 1948: Bacigalupo in campo al Comunale di Torino contro l’Inghilterra) Valerio Bacigalupo, arrivato al torino dal Savona nel 1945, divenne presto uno dei simboli degli Invincibili. Quattro stagioni, quattro scudetti, per un totale di 137 presenze con la maglia granata: Bacigalupo si rivelò fondamentale, per il Grande Torino, e le ottime prestazioni sotto… Continua a leggere Valerio Bacigalupo, il primo degli “Invincibili”

La mezz’ora di eternità di Ricky Albertosi

“Con Albertosi eravamo proprio in antitesi su tutto. Un distacco vero, gelido. Neppure ci parlavamo, se no forse ci saremmo menati. Però, devo essere onesto: era molto forte, anche se io lo ero di più“. (Dino Zoff) Qualche anno fa, Cristiano Gatti pubblicò su Il Giornale una bella intervista al “portiere artista e sciupafemmine dell’epopea… Continua a leggere La mezz’ora di eternità di Ricky Albertosi

Se n’è andato Felice Pulici, il portiere che “parava anche l’aria”

(Immagine LazioWiki) “Ci sono calciatori e squadre che travalicano il confine della storia per entrare nelle praterie della leggenda: per me appassionato del ruolo –scrive Lelio Paranza-, Felice Pulici è stato uno dei più grandi portieri di una scuola unica al mondo, e in un “mondo terribile” abitato da mostri come Zoff, Castellini e Albertosi.… Continua a leggere Se n’è andato Felice Pulici, il portiere che “parava anche l’aria”

Quando Giacomo Zunico sognò la Nazionale

“Nella mia infanzia i campi di calcio erano un’utopia e dovevamo ingegnarci per giocare. Così si finiva per organizzare partite su campi di fortuna come quelli in terra battuta o sabbia, oppure per strada con le macchine che ogni tanto interrompevano il gioco. Escoriazioni molte, però nonostante queste il giorno dopo eravamo di nuovo in… Continua a leggere Quando Giacomo Zunico sognò la Nazionale