Nicolato, Evani, Gregucci, De Rossi: chi prenderà il posto di Di Biagio?

“C’è amarezza per la mancata qualificazione alle Olimpiadi e per non aver centrato quell’importante obiettivo -dice il presidente federale Gravina-, ma ha ragione Di Biagio: non è stato un fallimento sotto il profilo dell’attività e delle sezioni giovanili del calcio Azzurro. Certo, (l’eliminazione dall’Europeo) è una brutta macchia dei nostri colori in questo momento“. Sia… Continua a leggere Nicolato, Evani, Gregucci, De Rossi: chi prenderà il posto di Di Biagio?

E Franco Baresi disse: “Pirlo? Il più grande di tutti”

“Un re è re per sempre anche se è costretto a scendere dal trono. E chi deve abdicare lo fa meno a malincuore se l’erede è degno e se, soprattutto, viene dalla stessa casata. E ha le stesse origini nobili: la provincia di Brescia. Stasera a Genova, nell’amichevole con gli Stati Uniti, Andrea Pirlo stacca… Continua a leggere E Franco Baresi disse: “Pirlo? Il più grande di tutti”

Quando Scolari sfiorò la panchina Azzurra

Nel novembre 2013, il Corriere della Sera intervistò Felipe Scolari, ct del Brasile campione del mondo in Corea e Giappone ma anche di quello che, l’anno seguente, impresse il proprio nome sul Mineirazo. Nell’intervista, parlò di Pirlo e di Totti (“Hanno una classe unica. Li convocherei nella mia Nazionale“) ma, a sorpresa, raccontò anche un… Continua a leggere Quando Scolari sfiorò la panchina Azzurra

I cinque Azzurri che mi fanno battere il cuore

È sempre dura mettere tutti d’accordo, stilare classifiche “condivise”, fare la hit parade dei sentimenti. Nonostante ciò, parlando di Nazionale, è divertente mettere in fila nomi e ricordi, voci e immagini più o meno lontane, per far battere i nostri cuori “fondendo” la passione per gli Azzurri e quella per le liste. Impossibile, quindi, avere… Continua a leggere I cinque Azzurri che mi fanno battere il cuore

Balotelli, Conte e la punizione esemplare

Nel 2015, quando ancora sognavamo un finale diverso per questa storia, Luigi Garlando scrisse per Sportweek l’elogio dolente di uno dei più grandi crucci (o rimpianti, fate voi) del nostro calcio: Mario Balotelli. “Un altro giro di Nazionale senza Balotelli. A Coverciano non lo vedono da 4 mesi, ma non è vero che non ne… Continua a leggere Balotelli, Conte e la punizione esemplare

Bearzot: “Ora Zoff mi dà del tu anche in pubblico”

(Immagine di Diego Antonelli, Roma – #30AnniCheNonImbiancano) Il 26 settembre del 2007, Enzo Bearzot festeggiava i suoi 80 anni (“Con mia moglie Luisa, una famiglia di amici e don Luigi, della chiesa del Paradiso qui a Milano, uno che era molto amico di padre Turoldo, furlano di quelli dritti“) e La Repubblica partecipava alle celebrazioni… Continua a leggere Bearzot: “Ora Zoff mi dà del tu anche in pubblico”

Quel Pallone d’Oro negato a Pirlo e a Totti

“Quando perdi resta solo amarezza, quello conquistato prima viene cancellato. Vero, il cammino è stato positivo ma se non vinci è come non avessi fatto niente“. (Andrea Pirlo, dopo Euro 2012) Fabrizio Bocca, nella sua rubrica Bloooog!, affronta il “curioso” caso del Pallone d’Oro assegnato al madridista Luka Modric. “Credo che nessuno avrebbe sopportato, per… Continua a leggere Quel Pallone d’Oro negato a Pirlo e a Totti

La collezione di schiaffi di Rino Gattuso

C’è un episodio –scovato da Romanzo Calcistico– che spiega alla perfezione quale fosse il clima all’interno del gruppo che seppe regalarci il nostro quarto Mondiale. Ce lo racconta Andrea Pirlo, nel suo “Penso quindi gioco“, scritto a quattro mani con Alessandro Alciato. “Dopo la qualificazione per il Mondiale, Lippi ci ha concesso una serata libera.… Continua a leggere La collezione di schiaffi di Rino Gattuso

Di mestiere faceva il terzino.

“Il mio esame è cominciato così, ed è finito con un deprimente sessanta. Per fortuna quell’estate a tirarmi su il morale c’ha pensato uno sconosciuto, si chiama Fabio Grosso, di mestiere fa il terzino e la sera del 9 luglio ha segnato il gol più importante della sua vita!“ (Nicolas Vaporidis, “Notte prima degli esami… Continua a leggere Di mestiere faceva il terzino.

Pirlo. Che uomo.

Euro 2012, Italia-Inghilterra, calci di rigore. “Cominciamo noi con Mario. Hart lo provoca. Lui segna con un tiro perfetto. Gerrard segna un rigore identico a quello di Balotelli. Montolivo. Cesare, l’hai voluto mettere a Montolivo? Rooney gol. Pirlo regala un cucchiaio a Hart. Che uomo. Young tira una cannonata sulla traversa. Come per Montolivo, il… Continua a leggere Pirlo. Che uomo.