Ma perché giocava Camoranesi?

In un bel pezzo per l’Ultimo Uomo, Mattia Pianezzi si interroga sul mistero Camoranesi: campione del mondo 2006 e protagonista in bianconero, oggi sembra un fantasma, per il calcio italiano. Vediamo il suo cammino azzurro: “La parabola di Mauro Germán Camoranesi sembra quella di un outsider, mentre la sua carriera e i suoi trofei dicono… Continua a leggere Ma perché giocava Camoranesi?

Sembra ieri

Ormai, è una tradizione: arriviamo alle celebrazioni (del titolo Mundial, in questo caso) con ventiquattr’ore di ritardo. Ricordate l’11 luglio 1982? Dove eravate? Con chi? Cosa stavate facendo? Se siete troppo giovani, forse pensate a quella data solo perché ha visto venire al mondo un fenomeno azzurro mancato come Antonio Cassano, un predestinato che ha… Continua a leggere Sembra ieri

“Francescoooooooo Totti Totti Totti Totti Totti Totti Totti Totti Totti”

La partita è già finita Totti contro Schwarzer Francescoooooooo Totti Totti Totti Totti Totti Totti Totti Totti Totti Totti! Uno a zero di precisione e potenza è andato deciso ha battezzato l’angolo non c’è stato nulla da fare tirato benissimo cinquanta minuti sul cronometro cinquanta minuti sul cronometro non facciamoci ammonire è finita è finita!… Continua a leggere “Francescoooooooo Totti Totti Totti Totti Totti Totti Totti Totti Totti”

Il capitano non si tocca

Marco Materazzi ha da poco parlato con The Guardian dello spirito che permise agli azzurri di sollevare la coppa più preziosa, nella notte di Berlino: “Ci sono diversi motivi che ci hanno portato alla vittoria nel 2006, ma c’è un aspetto principale del nostro trionfo che è assolutamente fondamentale: in Germania, abbiamo combattuto l’uno per… Continua a leggere Il capitano non si tocca