1988, l’Italia ridicola

“KWANGJU  – Ci mancava giusto Kalusha Bwalya (che fa rima con Italia) alla galleria dei Giustizieri Sconosciuti. Kwangju come Middlesbrough, anzi peggio. Bwalya come Pak Doo Ik, anzi meglio. La Corea, nord e sud, è il filo che unisce le pagine del libro nero, l’odontotecnico e l’ex minatore, le terrificanti magre dell’Italia di Fabbri e… Continua a leggere 1988, l’Italia ridicola

Mazzola: “La staffetta del ’70? Poteva succedere solo in Italia”

“La staffetta? Una cosa così poteva succedere solo in Italia. Nel ’70 il Brasile aveva quattro numeri 10, come la Francia di Hidalgo nell’82. La finale col Brasile, inizio alle 12 messicane, nacque male. Hai presente la foto del primo gol, Pelé di testa? Bene, avevi notato che Pelé salta dritto mentre Burgnich è sbilenco?… Continua a leggere Mazzola: “La staffetta del ’70? Poteva succedere solo in Italia”

Gigi Riva, in panchina a guardare Pak Doo-Ik (prima parte)

(Il gol -storico, fatale, definitivo- di Pak Doo Ik) Il 1 maggio 2002, all’alba dei Mondiali nippocoreani, Marino Bartoletti pubblicò sul Corriere della Sera una bella chiacchierata con Gigi Riva, a proposito della “sua” Corea, solo sfiorata nel ’66. Ve ne proponiamo la prima parte. “Nella tribuna dell’Ayresome Park di Middlesbrough ero seduto vicino a… Continua a leggere Gigi Riva, in panchina a guardare Pak Doo-Ik (prima parte)