Per Darwin e Freud, Bearzot c’era sempre

Non c’è niente da fare: quando Darwin Pastorin scrive, il cuore batte più forte. Soprattutto se racconta la Nazionale a modo suo, se ci parla del Vecio, come in questo splendido pezzo per HuffPost Italia: “Davvero una squadra magnifica. E quell’allenatore indimenticabile: Enzo Bearzot, il Vecio di “Azzurro tenebra” di Arpino. Diventammo amici nel 1977.… Continua a leggere Per Darwin e Freud, Bearzot c’era sempre

La Spagna è Nazione di fútbol, ma il nostro coraggio non può essere un peso.

Gian Piero Ventura è ancora alle prese con il 3-0 incassato al Bernabeu: “Esagerate le critiche alla mia Italia, vista la Juve di Barcellona? Fate voi le vostre riflessioni. (…) Vogliamo lasciare una Nazionale competitiva, e possibilmente competitiva negli anni. Stiamo facendo uno sforzo per lasciare un’eredità, per lasciare qualcosa che prima non c’era, perché… Continua a leggere La Spagna è Nazione di fútbol, ma il nostro coraggio non può essere un peso.

Il portiere del giorno sbagliato.

“Valdir Peres fu portiere nel giorno sbagliato” scrive Darwin Pastorin, inventando un’immagine meravigliosa per raccontare la vicenda di un uomo passato alla storia per una delle giornate più drammatiche del calcio verdeoro. “5 luglio 1982, Italia-Brasile, partita decisiva per raggiungere la semifinale del mundial spagnolo. Da una parte, la Seleçao di tutte le stelle, e… Continua a leggere Il portiere del giorno sbagliato.