E Mancini tremò parlando di staffetta

Il nostro ct “ufficiale” -così come tutti gli altri 60 milioni di commissari tecnici sparsi per il Paese- è in attesa del sorteggio di sabato 30 per i gironi di Euro 2020. Una volta, però, il Mancio agli Europei ci andò anche da giocatore. Erano ancora tempi di blocchi contrapposti (infatti, si giocava in Germania… Continua a leggere E Mancini tremò parlando di staffetta

Quando Bagni diventò papà e perse il Mundial

Salvatore Bagni, nel 1982 aveva 25 anni ed era già un apprezzato centrocampista dell’Inter con 3 presenze in Nazionale A. Questo non bastò a garantirgli un posto al Mundial spagnolo: il suo rendimento, durante la stagione 1981-82, calò anche per via di alcuni problemi famigliari. Bagni parlò con Adriano Stabile (Il Posticipo) di quel “buco”… Continua a leggere Quando Bagni diventò papà e perse il Mundial

Ancelotti ct nel 2030? Il giochino dei 12 anni si è rotto

“L’Italia va in finale al Mondiale ogni 12 anni e vince ogni 24. Mi candido per il 2030: avrò solo 71 anni, si può fare“. (Carlo Ancelotti) Giochino era e giochino rimane: a partire dal 1970, l’Italia è arrivata in finale ogni 12 anni, alternando sconfitte (Mexico ’70 e Usa ’94) e vittorie (Spagna ’82… Continua a leggere Ancelotti ct nel 2030? Il giochino dei 12 anni si è rotto

Devi essere un grande uomo

(Düsseldorf, 10 giugno ’88: Maldini e Baresi all’esordio nell’Europeo contro i padroni di casa) “Più che con le parole, Franco Baresi va descritto con i fatti. È stato protagonista di una carriera infinita in cui è riuscito a togliersi le soddisfazioni più grandi. Non puoi restare nel calcio ad altissimo livello per vent’anni, se non… Continua a leggere Devi essere un grande uomo

“In finale, l’Olanda l’avremmo battuta”

Poco prima di Euro 2016, Lorenzo Baletti incontrò Azeglio Vicini per Quotidiano.net. Qui sotto, “rimaneggiamo” quella bella intervista, per permettere all’ex ct delle notti magiche, l’uomo che ereditò la Nazionale dal Vecio Bearzot per portarla a Italia ’90, di parlarci del suo Europeo in Germania Ovest. “Euro ’88 fu un impegno molto serio e duro.… Continua a leggere “In finale, l’Olanda l’avremmo battuta”

I Non-Azzurri: l’Angelo che ha preso il volo.

Forse nemmeno lui pensava, il giorno che indossò la maglia rossonera, che sarebbe finito immortalato nella foto della squadra vincitrice della prima Coppa dei Campioni dell’Era Berlusconi, quella conquistata una notte di maggio del 1989 a Barcellona, Milan-Steaua Bucarest 4-0. Angelo Colombo di Mezzago, Milano, classe 1961, è il quarto accosciato da sinistra, scrive Roberto… Continua a leggere I Non-Azzurri: l’Angelo che ha preso il volo.

Fuori i “Gemelli”.

“(Mancio da calciatore era fortissimo, ma non il più forte) quando era leader della Sampdoria, ma non riusciva neppure a farsi convocare in Nazionale. Ci sono aneddoti e leggende. Si racconta di Arrigo Sacchi che avrebbe trombato sia lui sia Vialli con il consenso di alcuni giocatori importanti come Maldini e Costacurta. Si dice di… Continua a leggere Fuori i “Gemelli”.