Zenga e Tacconi: quando la rivalità era uno spettacolo

“Stefano Tacconi e Walter Zenga, che storia. Sono stati splendidi duellanti in tutto: abilità, carattere, rivalità, spavalderia. Guasconi, li chiamavano. Sono stati molto di più. Cazzoni anche, talvolta: facevano a gara a chi la sparava più grossa. E, al pari dei duellanti del grande film di Ridley Scott, si sono rincorsi e sfidati per una… Continua a leggere Zenga e Tacconi: quando la rivalità era uno spettacolo

Quando Barone vinse a ping-pong e Buffon quasi perse il Mondiale

C’è una storia nella storia, una delle tante, all’interno di quell’incredibile album delle emozioni che è Germania 2006, una storia talmente “minima” e buffa da rendere inconcepibile il pericolo corso dal numero uno azzurro. Sono gli stessi protagonisti a raccontarcela, da angolazioni diverse. Il rischio di tornare a casa, in realtà, l’ho corso qualche giorno… Continua a leggere Quando Barone vinse a ping-pong e Buffon quasi perse il Mondiale

Brasile 2014: la Nazionale ai tempi di Breaking Bad

Il 9 giugno 2014, a tre giorni dall’esordio di San Paolo con Brasile-Croazia, Simone Vacatello scrisse per Crampi Sportivi un pezzo divertente e lisergico sui Mondiali brasiliani (La Nazionale ai tempi di Breaking Bad). Non possiamo riproporvelo tutto, ma sarebbe un delitto non ricordarlo (per lo meno) con qualche passaggio. Lo sport è narrazione e parabola… Continua a leggere Brasile 2014: la Nazionale ai tempi di Breaking Bad

Totti contro tutti

Poco prima del Natale 2003, Francesco Totti rilasciò alcune “corpose” dichiarazioni al quotidiano Il Messaggero e alla radio romana Rete Sport, non risparmiando polemiche e frecciate a trecentosessanta gradi. Subito all’attacco: “Dopo l’Europeo potrei lasciare l’azzurro, arriverò alla competizione continentale più forte rispetto al Giappone, sarà la mia vetrina più importante. Andrò in Portogallo con… Continua a leggere Totti contro tutti

Angelo Peruzzi: né terzo, né primo

Chiamatela tradizione, chiamatela coincidenza, chiamatela come vi pare, fatto sta che, dal Mundial di Spagna a quello a stelle e strisce del 1994, il terzo portiere della Nazionale Azzurra di ciascun Mondiale di calcio si ritrovò a indossare la maglia da titolare in quello successivo. Giovanni Galli, dietro Zoff e Bordon nel 1982, finì in… Continua a leggere Angelo Peruzzi: né terzo, né primo

Bearzot: “Ora Zoff mi dà del tu anche in pubblico”

(Immagine di Diego Antonelli, Roma – #30AnniCheNonImbiancano) Il 26 settembre del 2007, Enzo Bearzot festeggiava i suoi 80 anni (“Con mia moglie Luisa, una famiglia di amici e don Luigi, della chiesa del Paradiso qui a Milano, uno che era molto amico di padre Turoldo, furlano di quelli dritti“) e La Repubblica partecipava alle celebrazioni… Continua a leggere Bearzot: “Ora Zoff mi dà del tu anche in pubblico”

Italia-Svezia: un anno dopo, l’Ikea è ancora là

“Vado a casa a smontare tutti i Billy. Senza brugola“. (Lasciando il Meazza, facevo -inutilmente- della facile ironia) (Le lacrime di Gigi Buffon, che salutò l’Azzurro nel peggiore dei modi) “19 giugno 2000 – 13 novembre 2017. Stasera -scrivevo 365 giorni fa-, per me, si chiude un ciclo. La mia prima volta con la Nazionale… Continua a leggere Italia-Svezia: un anno dopo, l’Ikea è ancora là

Bocca: “Ventura? Una missione impossibile per rilanciarsi”

Fabrizio Bocca, in un bel pezzo su Repubblica, analizza il ritorno in panchina dell’ex ct meno amato d’Italia, “protagonista della triste e famigerata esclusione della Nazionale agli ultimi Mondiali, dopo oltre 50 anni“. “Ventura non ci sta a chiudere una brillante e dignitosissima carriera da allenatore con la macchia dell’ignominia azzurra e cerca disperatamente un’altra… Continua a leggere Bocca: “Ventura? Una missione impossibile per rilanciarsi”

Francesco Totti e quel piagnone di Nedved

Nell’autobiografia appena pubblicata, “Un capitano“, Francesco Totti parla (anche) di Pavel Nedved, suo avversario in tante sfide con Lazio e Juventus, ma anche in una gara decisiva tra Azzurri e cechi, ai Mondiali 2006: “Sul gol di Materazzi stringo i pugni e corro ad abbracciarlo, è un gol importante perché nei primi minuti la Repubblica… Continua a leggere Francesco Totti e quel piagnone di Nedved

Se Buffon non vuole essere un peso in Azzurro

Gigi Buffon non ha intenzione di indossare nuovamente la maglia della Nazionale e lo dice a chiare lettere: “Con Mancini, ci eravamo sentiti a maggio, è stato un colloquio costruttivo. Ci sono dei momenti in cui uno con la mia storia deve fare un passo indietro per autotutela e penso sia stato giusto così“. L’ex… Continua a leggere Se Buffon non vuole essere un peso in Azzurro