Italia-Portogallo in due parole

L’Italia di Mancini ha giocato una buona partita ma lo 0-0 ci esclude comunque dalle prime quattro. Lo avrete letto e ascoltato alla nausea, da sabato sera in poi, quindi ci limiteremo a due battute, quelle di Massimiliano Zulli e di Emanuele Santi: se non li conoscete, cercateli in rete. Male non vi farà. A… Continua a leggere Italia-Portogallo in due parole

I piccoletti di Mancini

(Lorenzo Insigne in campo a Chorzów, lo scorso 14 ottobre) Il sito GiovaniliNazionali.it riporta uno scambio tra un lettore di Calciomercato.com e il procuratore Cataliotti. Il primo mette in evidenza un fatto piuttosto importante, a proposito della vittoria Azzurra in Polonia: “Nota positiva: hanno dato un grande contributo i “bassi” della squadra, vale a dire… Continua a leggere I piccoletti di Mancini

Se Buffon non vuole essere un peso in Azzurro

Gigi Buffon non ha intenzione di indossare nuovamente la maglia della Nazionale e lo dice a chiare lettere: “Con Mancini, ci eravamo sentiti a maggio, è stato un colloquio costruttivo. Ci sono dei momenti in cui uno con la mia storia deve fare un passo indietro per autotutela e penso sia stato giusto così“. L’ex… Continua a leggere Se Buffon non vuole essere un peso in Azzurro

Il cuore di Verratti

Tra giovedì e venerdì, la scuola elementare Giordani di Bologna (proprio la città che ospiterà Italia-Polonia, il 7 settembre, ndr) è stata derubata due volte. I ladri hanno portato via tutto: pc, videoproiettori, due lavagne Lim e anche un computer speciale, perchè era lo strumento con il quale il piccolo Andrea, bambino gravemente disabile, comunicava… Continua a leggere Il cuore di Verratti

La testa di Immobile

“Perchè ho chiamato il mio cane Ciro? In onore di Immobile. Ma l’avete visto? La testa che ha? È enorme, come quella del mio bulldog inglese. Sono identici. (…) L’ho capito da com’è partito, che sarebbe diventato capocannoniere della Serie A: Ciro rende al meglio se sente la fiducia di tutti, con quest’entusiasmo non lo… Continua a leggere La testa di Immobile

Il dio gracile.

Loki amava intrattenersi con gli esseri umani. Soprattutto le umane, inutile negarlo, ed era una cosa che gli riusciva piuttosto bene. Per questo, quando vide quel gruppo di strani personaggi vestiti di blu, non capì subito l’impulso improvviso e potente di unirsi a loro. Non ne conosceva la lingua, ma poteva comunicare con le loro… Continua a leggere Il dio gracile.