Usa ’94: gli Azzurri da New York a Tallinn

(Immagine: Wikipedia) Il 10 dicembre 1991, La Repubblica pubblicò due pezzi da New York, sede dei sorteggi preliminari di Usa ’94, per presentare le difficoltà degli organizzatori, l’ego smisurato di Matarrese, i buoni rapporti con il vecchio Sepp, le preoccupazioni di Sacchi, il girone degli Azzurri e, in particolare, la più giovane delle nostre avversarie,… Continua a leggere Usa ’94: gli Azzurri da New York a Tallinn

Non correva buon sangue tra Pozzo e Bernardini

Il 28 dicembre del 1905, nasceva a Roma Fulvio Bernardini, grande calciatore, uomo brillante e tecnico vincente. Debuttò in Azzurro il 22 marzo 1925 (7-0 alla Francia, in amichevole), primo giocatore romano e centromeridionale a giocare in Nazionale. Prese così parte alle Olimpiadi del 1928 conquistando la medaglia di bronzo, ma rimase clamorosamente fuori dalle… Continua a leggere Non correva buon sangue tra Pozzo e Bernardini

Guido Masetti, che vinse due Mondiali senza mai giocare

“Oltre al compianto Gilmar, scomparso domenica a 83 anni (il 25 agosto 2013, ndr), altri due portieri hanno conquistato due titoli Mondiali. L’azzurro Guido Masetti (numero 1 della Roma, ndr) e il brasiliano Carlos Josè Castilho. Castilho è stato il primo brasiliano ad essere selezionato per quattro mondiali consecutivi. Appena 23enne fece la riserva a… Continua a leggere Guido Masetti, che vinse due Mondiali senza mai giocare

Brasile-Italia 1970-2013: l’assassino di spioni.

“Brasile-Italia è il derby calcistico del pianeta. Cinque titoli mondiali per i verde-oro, quattro per gli azzurri. Grandissimi campioni. Suspence e spettacolo ogni volta che si affrontano, fosse anche per un’amichevole. E c’è lo scontro, quasi secolare, fra due modi di intendere il calcio stesso: la festosa, dinamica, creativa, bailada fase d’attacco dei brasiliani e… Continua a leggere Brasile-Italia 1970-2013: l’assassino di spioni.