Quando Scolari sfiorò la panchina Azzurra

Nel novembre 2013, il Corriere della Sera intervistò Felipe Scolari, ct del Brasile campione del mondo in Corea e Giappone ma anche di quello che, l’anno seguente, impresse il proprio nome sul Mineirazo. Nell’intervista, parlò di Pirlo e di Totti (“Hanno una classe unica. Li convocherei nella mia Nazionale“) ma, a sorpresa, raccontò anche un… Continua a leggere Quando Scolari sfiorò la panchina Azzurra

A Dossena la 10, a Giannini la 8

“Gli azzurri sono da ieri sera a Lisbona. Il lavoro della nazionale procede in un clima tranquillo per poi avere leggeri tic di ansia. Vicini ripete di avere fiducia anche se “non siamo in grado di sottovalutare nessuno”. Intorno a questa squadra Vicini stende una rada nebbia che allo stesso tempo esalta i giocatori e… Continua a leggere A Dossena la 10, a Giannini la 8

Adriano D’Astolfo, da Ostia all’Europa

(Fonte immagine: pagina Facebook di Adriano D’Astolfo – La vittoria degli Europei Under 19 è una perla nel suo palmares) “Se ci seguite da un po’ –scrivono quegli imprescindibili dispensatori di saggezza calcistica di Delinquenti prestati al mondo del pallone– avrete capito che ci piace andare a rimestare nel passato per portare alla luce fatti… Continua a leggere Adriano D’Astolfo, da Ostia all’Europa

Italia-Portogallo in due parole

L’Italia di Mancini ha giocato una buona partita ma lo 0-0 ci esclude comunque dalle prime quattro. Lo avrete letto e ascoltato alla nausea, da sabato sera in poi, quindi ci limiteremo a due battute, quelle di Massimiliano Zulli e di Emanuele Santi: se non li conoscete, cercateli in rete. Male non vi farà. A… Continua a leggere Italia-Portogallo in due parole

Chicco Evani e l’emozione di San Siro

“Nonostante il dispiacere per aver perso un trofeo così importante, devo ammettere che, probabilmente, il Brasile durante il Mondiale ’94 aveva fatto qualcosa di più rispetto a noi. Forse, meritavano più loro che noi: è l’unico modo per attenuare la delusione“. (Alberico Evani) (17 luglio 1994: Evani in campo durante la finale Mondiale con il… Continua a leggere Chicco Evani e l’emozione di San Siro

Il coraggio di Mancini, indietro di quarant’anni

“Nelle sue squadre di club è sempre stato considerato un leader, un uomo su cui fare affidamento, un calciatore che gli altri dovevano seguire (e chi lo ha seguito, soprattutto in campo, ne ha tratto parecchi benefici, con tutti i gol che faceva fare). In Nazionale invece, fin dall’Under 21 di Vicini, per poi passare… Continua a leggere Il coraggio di Mancini, indietro di quarant’anni