Mundial ’86 senza Martellini, tachicardia d’alta quota, tocca a Pizzul

“Omar Sivori, una sera, si presentò alla “Domenica Sportiva” con una foto in mano chiedendomi meravigliato: “Bruno, ma questo eri tu? Quanti tunnel ti feci?”… E io: se è per questo neanche uno. E il solito Sivori concluse: “Se lo sapevo che diventavi Pizzul il giornalista te ne avrei fatti 40 di tunnel”. (Bruno Pizzul)… Continua a leggere Mundial ’86 senza Martellini, tachicardia d’alta quota, tocca a Pizzul

Cronistoria sentimentale (seconda parte: la brillantina di Meazza)

“L’Italia (…) lo trascurò grandemente: Pozzo, in fondo, anche se aveva avuto modo di allenare già nel ’12, e di veder giocare atleti della preistoria del calcio, come De Vecchi e Caligaris, è morto “tardi”, il 21 dicembre ’68. Eppure, non è mai andato alla Domenica Sportiva. La DS. Strano che Tortora non ci abbia… Continua a leggere Cronistoria sentimentale (seconda parte: la brillantina di Meazza)

Perchè Beppe Viola ci manca così tanto

“Beppe Viola mi manca, eravamo diventati amici, con lui era facile esserlo. Abbiamo condiviso parecchio di ciò che voleva dire il calcio in quel periodo. (…) Uno che era un poeta del nostro sport, un innovativo, dal quale accettavo ogni critica, perché sapevo che lui era sempre in buona fede“. (Gianni Rivera) Il 17 ottobre… Continua a leggere Perchè Beppe Viola ci manca così tanto

L’Apocalisse russa? La svalutazione del brand Italia.

In attesa di disputare il playoff di novembre contro la Svezia, l’Italia vive ancora con la spada di Damocle della possibile “Apocalisse” (copyright Tavecchio) di una mancata qualificazione ai Mondiali 2018. Come spiega Marco Bellinazzo su Goal Economy, però, “la Nazionale italiana deve fare i conti anche con il bilancio federale, di cui rappresenta il… Continua a leggere L’Apocalisse russa? La svalutazione del brand Italia.

La (bella) voce di Narciso.

A quasi un mese dall’eliminazione dell’Italia dalla FIFA World Cup 2014, Aldo Grasso, sul Corriere della Sera, decideva di massacrare Fabio Caressa, “naufragato”, secondo il celebre critico televisivo, insieme alla spedizione di Prandelli. Ovviamente, ciascuno di voi è liberisssimo di decidere da se amare o detestare lo stile della prima voce di Sky, ma sembra… Continua a leggere La (bella) voce di Narciso.