Bocca: “Quagliarella e De Rossi top, Insigne flop”

La Repubblica stila la classifica dei 5 “promossi” e dei 5 “bocciati” della stagione appena conclusa. Ecco i nomi degli Azzurri (presenti e passati) nell’elenco di Fabrizio Bocca. TOP 5 1 – Quagliarella È stato giusto che la classifica marcatori l’abbia vinta lui: 26 gol, 5 più di Ronaldo. Indelicato farlo notare, ma è così.… Continua a leggere Bocca: “Quagliarella e De Rossi top, Insigne flop”

Totti contro tutti

Poco prima del Natale 2003, Francesco Totti rilasciò alcune “corpose” dichiarazioni al quotidiano Il Messaggero e alla radio romana Rete Sport, non risparmiando polemiche e frecciate a trecentosessanta gradi. Subito all’attacco: “Dopo l’Europeo potrei lasciare l’azzurro, arriverò alla competizione continentale più forte rispetto al Giappone, sarà la mia vetrina più importante. Andrò in Portogallo con… Continua a leggere Totti contro tutti

Nicolò Zaniolo è sempre più Azzurro

“Zaniolo è sempre più Azzurro –scrive IlRomanista.eu-. Il centrocampista giallorosso ha fatto registrare la sua seconda presenza con la Nazionale maggiore. (…) Dopo aver esordito contro la Finlandia, il numero 22 della Roma ha trovato ancora spazio subentrando al 57′ (contro il Liechtenstein, ndr), al posto di Jorginho“. Nonostante i dubbi che circondavano il giovane centrocampista… Continua a leggere Nicolò Zaniolo è sempre più Azzurro

Spagna ’82: Maradona e Zico vanno a casa, Conti illumina e vince

Le porte della Nazionale si aprono per Conti l’11 ottobre del 1980: Lussemburgo-Italia, incontro valido per le qualificazioni ai Mondiali spagnoli del 1982. Bruno Conti entra a metà ripresa al posto di Altobelli, gli Azzurri vincono 2-0. Come ricorda la Gazzetta dello Sport, la convocazione di Bearzot ha un significato particolare: proprio nel 1980, la… Continua a leggere Spagna ’82: Maradona e Zico vanno a casa, Conti illumina e vince

Quando Bernardini tamponò il duce

(Fuffo Bernardini) “La ribalta è dominata dall’incidente ai pozzi Ual-Ual, confine fra l’Etiopia e la Somalia. Lo strepitio della stampa rivela le mire del regime sull’impero del Negus Neghesti, Hailé Selassié. Bisogna, tuttavia, convincere Francia e Gran Bretagna a concedere il via libera. Per discuterne, il ministro degli Esteri transalpino Laval giunge a Roma il… Continua a leggere Quando Bernardini tamponò il duce

I rigori vanno tirati come li tirava Pandolfini

(Firenze, 18 maggio 1952: Italia-Inghilterra, Pandolfini è il primo accosciato da destra) Il ricordo più bello di Pandolfini, anche se di sponda, ce lo regala, al solito, lo scrittore fuoriclasse Emanuele Santi: “Non mi ricordo se avevo 10 o 11 anni, e nemmeno se fosse stata Villa Pamphili o Villa Borghese. Mi ricordo soltanto un… Continua a leggere I rigori vanno tirati come li tirava Pandolfini