Se la FIGC dimentica Gentile

Claudio Gentile, detto “Gheddafi” (soprannome che lui detesta), eroe del Mundial ’82, compie oggi 65 anni e Troppo Azzurro, ovviamente, si aggiuge al coro dei festeggianti. Coro dal quale, però, sembra sfilarsi la FIGC, che dimentica di fare gli auguri a un mito della storia Azzurra, campione del Mondo da calciatore e d’Europa da ct… Continua a leggere Se la FIGC dimentica Gentile

“In finale, l’Olanda l’avremmo battuta”

Poco prima di Euro 2016, Lorenzo Baletti incontrò Azeglio Vicini per Quotidiano.net. Qui sotto, “rimaneggiamo” quella bella intervista, per permettere all’ex ct delle notti magiche, l’uomo che ereditò la Nazionale dal Vecio Bearzot per portarla a Italia ’90, di parlarci del suo Europeo in Germania Ovest. “Euro ’88 fu un impegno molto serio e duro.… Continua a leggere “In finale, l’Olanda l’avremmo battuta”

L’ultimo Pablito

(Immagine: 11 maggio 1985, stadio San Paolo di Napoli, Italia-Cina, l’ultima di Rossi in azzurro) Ernesto Consolo racconta gli ultimi passi della corsa di Paolo Rossi nel mondo del calcio, in un bell’articolo su Soccernews24. Vediamo, qui, il suo canto del cigno con la Nazionale. Nell’estate del 1985, Pablito lascia Torino per passare ai travagliati… Continua a leggere L’ultimo Pablito

Agostino Di Bartolomei, capitano estraneo

La storia di Agostino Di Bartolomei è nota agli appassionati, soprattutto romani. Io, però, non conoscevo alcuni fatti di cui parla Gianni Cerasuolo, in un pezzo su Succedeoggi.it. Per esempio, in un Roma-Milan subito dopo il passaggio in rossonero dell’ex capitano, “Ciccio Graziani (…) gli mollò un pugno a fine partita perché, secondo lui, aveva… Continua a leggere Agostino Di Bartolomei, capitano estraneo

Tradito.

“Certamente, non mi aspettavo un crollo del genere (l’esclusione dai Mondiali 2018, ndr). Il calcio italiano è sempre stato ai vertici e la mancata qualificazione ai Mondiali ha arrecato un danno economico incalcolabile. La realtà è che molta gente non è nemmeno all’altezza di poter insegnare. Pensavamo di non aver bisogno di investire sui centri… Continua a leggere Tradito.

Baggio Baggio.

C’è un giocatore, uno solo, che è rimasto nel cuore di tutti e che tutti noi abbiamo amato per almeno quindici anni. Un giocatore finito nelle canzoni di Lucio Dalla e Cesare Cremonini. Un giocatore immenso, il più grande talento del calcio azzurro. Qui, una parte dell’intervista pubblicata ieri dal Corriere della Sera. Di lei… Continua a leggere Baggio Baggio.